Home / Ingegneria / Casa antisismica: come capire se la mia lo è?
casa antisismica

Casa antisismica: come capire se la mia lo è?

Casa antisismica: come capire se la mia lo è?

Hai il dubbio se la tua casa è antisismica oppure no? togliti questo punto di domanda in modo definitivo: in questo articolo ti dirò quali sono i passi fondamentali per capire se hai una casa antisismica e come rimediare di conseguenza.

Casa antisismica? recati al Comune

Il modo più facile per saperlo è recarsi al Comune di residenza e richiedere una copia del progetto delle strutture.

Solo il documento però non basta e nella maggior parte deicasi non capiremmo nulla riguardo i dati segnati.

A meno che non siamo ingegneri, architetti o esperti del settore, dobbiamo affidarci per forza ad una consulenza di un tecnico che sia in grado di fare tutte le valutazioni necessaria per stabilire se la nostra casa è a rischio oppure no.

Chi si può recare in Comune? ci riferiamo a tutti, sia ai proprietari di una casa sia agli inquilini in affitto.

Casa antisismica: le zone a rischio

Il nostro Paese, dato l’elevata sismicità, nel corso degli anni è stata divisa in aree sismiche a rischio di terremoto e quelle che invece possono considerarsi anti-sismiche.

Studi e rilievi hanno portato alla realizzazione di una mappa che presenta diversi gradi di rischio, in una scala che va da 1 a 4.

Se si rientra nella zona 1, il rischio del sisma è elevato. Il grado 4, al contrario indica una zona a rischio sismico basso, con basse possibilità che si verifichi un terremoto.

Per sapere in che zona ti trovi, questa volta non occorre allontanarsi da casa. Infatti, con una semplice ricerca web, è possibile sapere qual è il grado di rischio sismico del nostro Comune.

Basta andare sul sito ufficiale del Dipartimento di protezione civile, guardando nell’apposita sezione indicata nel menù come “classificazione sismica”.

Da questa mappa si può chiaramente vedere come lungo tutta la catena appenninica si concentri il maggior numero di centri abitati con il grado di rischio sismico più alto, mentre ci sono alcune zone che invece sono ritenute immuni, come ad esempio la rgione della Sardegna.

Casa antisismica: impara a conoscere la tua casa

Per finire è importante imparare a conoscere il nostro immobile. Ecco alcune caratteristiche che una casa antisismica deve rispettare:

  • Le mura portanti della casa non devono avere uno spessore inferiore ai 15 cm ed allo stesso tempo, superiore ai 50 cm.
  • Se si abita in una zona contrassegnata dal 1° grado di rischio, la casa non deve superare i 2 piani di altezza.
  • La capacità dell’immobile di perdere l’equilibrio e allo stesso tempo di mantenere la propria funzionalità e resistenza.
  • E’ decisiva anche la scelta sui materiali.

Per sapere in modo preciso e sicuro se la tua casa è antisismica, rivolgiti al nostro team di professionisti:

Riguardo A Studio Pulga Team

Studio Pulga Team
Studio Pulga ha costituito dagli inizi degli anni 70 un patrimonio progettuale articolato ed esteso nei settori dell’ingegneria civile, industriale dei ponti e delle strutture in vari materiali. Ci avvaliamo dei più moderni ed efficaci strumenti operativi e siamo in grado di svolgere progettazioni esecutive, opere di elevato impatto e impegno tecnico. Collaboriamo con società di costruzioni leader nel territorio dando vita a partnership importanti nei settori dell'ingegneria strutturale e civile, soprattutto per quanto riguardano le costruzioni in acciaio.

Guarda Anche

ristrutturazione casa

Ristrutturazione casa: le detrazioni fiscali del 2018

Ristrutturazione casa: le detrazioni fiscali del 2018 La legge di bilancio, ha prorogato al 31 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *