Home / Archittetture / Quali autorizzazioni richiedere per ristrutturare casa?

Quali autorizzazioni richiedere per ristrutturare casa?

Quali autorizzazioni richiedere per ristrutturare casa?

Le regole per ristrutturare casa sono specifiche e i lavori stessi devono essere eseguiti con prudenza: prima di verificarne la fattibilità pratica si deve infatti vedere se rispondono ai requisiti fissati per legge e a quelli tecnici, della stessa importanza.

Infatti, non è sempre possibile stravolgere la disposizione dei locali perché le nostre idee dovranno essere revisionate da un esperto che verificherà la fattibilità del progetto.

Possiamo dividere il tipo di intervento in tre categorie:

  • Ristrutturazioni ordinarie
  • Ristrutturazioni straordinarie
  • Interventi più complessi che richiedono una vera e propria concessione edilizia

Ristrutturare casa: la ristrutturazione ordinaria

Questa categoria comprende tutti quei lavori che interessano l’abbellimento dell’appartamento senza intaccare la struttura dell’edificio.

Ad esempio la risistemazione del bagno o della cucina, cambiando i sanitari, piastrelle e pavimenti: non serve avvisare nessuno.

L’unica cosa è avvisare l’amministrazione del condominio delle vostre intenzioni, nel caso abitaste in un condominio.

Se lo scarico delle macerie è di dimensioni rilevanti, sarà cura dell’impresa a cui affidate i lavori chiedere il permesso, avvisando i vigili della zona.

Se le vostre necessità sono quelle di calare i detriti dalla finestra che si affaccia sulla strada, dovrete chiedere il permesso all’occupazione di suolo pubblico e pagare una tassa al Comune.

Nel caso di condominio e finestra che da sul giardino, basterà avvisare l’amministrazione dello stabile.

E’ importante poi verificare che le macerie vengano smaltite in base alle prescrizioni di legge e non abbandonate in qualche prato della periferia: oltre alla multa è una questione di civiltà.

Ristrutturare casa: la ristrutturazione straordinaria

Questi lavori possono interessare ad esempio lo spostamento o l’abbattimento di muri interni, la ristrutturazione del solaio o l’inserimento di una scala interna di collegamento.

Per questi lavori è necessario fare una denuncia all’ufficio competente del Comune.

Solitamente che si occupa di queste pratiche è il settore dell’edilizia privata.

Il fai-da-te in questi casi non è consentito. E’ indispensabile avere la consulenza di un professionista iscritto all’Albo.

Studio Pulga, come studio di progettazione avrà infatti il compito di preparare la documentazione necessaria, verificandone la fattibilità, firmando i progetti e assumendo la direzione dei lavori.

Nel caso invece la vostra casa sorga in un centro storico o comunque sia soggetta alla cura della Sovraintendenza ai Beni Artistici, dovrete verificare che il notaio che ha curato il rogito abbia provveduto a comunicare il cambio di proprietà alla Sovraintendenza stessa (per la verità lo fanno quasi sempre). In caso contrario fino a quando non sarà registrata questa variazione non potrete iniziare i lavori.

Alla domanda di inizio lavori, dovranno essere allegati i disegni ante e post operam (prima e dopo i lavori), i dati catastali, la relazione e il nominativo della ditta esecutrice dei lavori.

Inoltre si dovrà dichiarare che tutte le opere eseguite non modificano la destinazione d’uso della costruzione e delle singole unità immobiliari.

La relazione deve affermare che i lavori non sono in contrasto con il regolamento edilizio vigente e che sono rispettate le norme igienico-sanitarie.

Ristrutturare casa: la concessione edilizia

Sono ancora più complesse le pratiche quando si deve procedere ad una ristrutturazione interna ed esterna dell’edificio, con la necessità di aprirne o chiudere porte o finestre aumentandone la volumetria.

In questo caso bisogna richiedere una vera e propria concessione edilizia, ovvero l’autorizzazione del tutto simile a quella che si richiede quando bisogna costruire un nuovo edificio.

La prassi da seguire è simile a quella della ristrutturazione straordinaria, con la differenza che i tempi di approvazione sono più lunghi.

Devi ristrutturare casa? affrettati per usufruire delle detrazioni previste entro il 2017!

Forte nel campo delle ristrutturazioni, affidati a Studio Pulga per la progettazione dei lavori…contattaci!

Riguardo A Studio Pulga Team

Studio Pulga Team
Studio Pulga ha costituito dagli inizi degli anni 70 un patrimonio progettuale articolato ed esteso nei settori dell’ingegneria civile, industriale dei ponti e delle strutture in vari materiali. Ci avvaliamo dei più moderni ed efficaci strumenti operativi e siamo in grado di svolgere progettazioni esecutive, opere di elevato impatto e impegno tecnico. Collaboriamo con società di costruzioni leader nel territorio dando vita a partnership importanti nei settori dell'ingegneria strutturale e civile, soprattutto per quanto riguardano le costruzioni in acciaio.

Guarda Anche

caratteristiche antisismiche

Come funzionano gli edifici antisismici?

Come funzionano gli edifici antisismici? Per saper progettare è necessario conoscere come funziona un edificio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *