Home / Archittetture / Ampliare casa: le distanze da rispettare

Ampliare casa: le distanze da rispettare

Ampliare casa: le distanze da rispettare

Vendere casa per prenderne una più grande oppure ampliare quella che abbiamo già? la soluzione potrebbe essere semplice.

L’edificio in cui attualmente viviamo potrebbe presentare un potenziale inatteso, permettendoci di aumentare considerevolmente lo spazio abitabile con semplici ampliamenti o sopraelevazioni.

Vale la pena approfondire alcuni aspetti:

1. Verificata la disponibilità di altro volume edificabile presso il Comune in cui si trova l’edificio, l’aspetto più importante è la gestione del rapporto con i proprietari confinanti.

2. Dal punto di vista normativo invece, il primo riferimento è dato dal Codice Civile il quale definisce le norme che regolano il diritto di proprietà e il rispetto delle distanze.

Il Codice infatti, fissa una distanza minima tra fabbricati di 3 metri, a meno che i regolamenti comunali non dispongano diversamente.

perciò, il primo riferimento sono i regolamenti edilizi (più restrittivi), mentre le disposizioni del Codice Civile, si applicano solo in loro mancanza.

Ampliare casa rispettando le distanze

Per gli edifici di nuova costruzione o negli ampliamenti, la distanza fra gli edifici non deve essere inferiore ai 10 metri.

Un eccezione è l’edificabile in appoggio o in aderenza che permette di costruire a ridosso del muro al confine tra due proprietà:

  • Nel caso di costruzione in aderenza l’edificio deve reggersi autonomamente;
  • Nel caso di costruzione in appoggio, l’edificio si appoggia al muro portante dell’edificio confinante lungo tutta la sua estensione. In questo caso, il vicino deve acconsentire e il proprietario pagare il costo di metà del muro in comune nonchè la metà del valore del suolo in cui il muro è costruito.

Ampliare casa crescendo in altezza

La sopraelevazione è una costruzione che si eleva al di sopra della linea di gronda di un fabbricato preesistente.

Qualsiasi sia la dimensione della sopraelevazione, essa comporta comunque un aumento di volume perciò va considerata a tutti gli effetti una “nuova costruzione!.

Nel caso di sopraelevazione di un fabbricato preesistente ad uso abitativo, bisogna rispettare la distante come prescritto dalla normativa comunale.

Dal vincolo rimane escluso il recupero dei sottotetti ad uso abitativo che, nel caso specifico operano in deroga alle norme del piano regolatore.

Ampliare casa: le distanze da mantenere

In conclusione, ecco tutte le distanze da rispettare e i riferimenti normatici in cui si riferiscono i dati in base agli articoli del codice civile 873-907:

  • Edifici e costruzioni che non siano costruiti in aderenza o appoggio: 3 metri;
  • Muro di cinta la cui altezza misura meno di 3 metri: 0 metri;
  • Muro di cinta la cui altezza misuri più di 3 metri: 3 metri;
  • Travi, tasselli, tubi interni in muro divisorio comune a due proprietari: 5 cm dalla superficie della parete del vicino;
  • Pozzi, cisterne, fosse latrine: 2 metri;
  • Tubi esterni, condutture (acqua, gas, ecc): 1 metro;
  • Forni, camini, stalle, casotti caldaia: in base ai regolamenti o in loro mancanza in base alla distanza di sicurezza;
  • Canale o fosso: distanza uguale alla profondità del fosso;
  • Alberi ad alto fusto: 3 metri;
  • Alberi a basso fusto inferiori a 3 metri di altezza: 1,5 metri;
  • Viti, arbusti, siepi vive, piante da frutto con un’altezza inferiore a 2,5 metri: 1 metro.

Progetta il tuo nuovo spazio con i professionisti dello Studio Ruggero Pulga, ogni spazio sarà progettato secondo criteri ben precisi e in linea con le normative più recenti.

Riguardo A Studio Pulga Team

Studio Pulga Team
Studio Pulga ha costituito dagli inizi degli anni 70 un patrimonio progettuale articolato ed esteso nei settori dell’ingegneria civile, industriale dei ponti e delle strutture in vari materiali. Ci avvaliamo dei più moderni ed efficaci strumenti operativi e siamo in grado di svolgere progettazioni esecutive, opere di elevato impatto e impegno tecnico. Collaboriamo con società di costruzioni leader nel territorio dando vita a partnership importanti nei settori dell'ingegneria strutturale e civile, soprattutto per quanto riguardano le costruzioni in acciaio.

Guarda Anche

NTC 08 normativa antisismica

Normativa antisismica: come costruire oggi e i criteri generali

Normativa antisismica: come costruire oggi e i criteri generali Il nostro Paese è un territorio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *